Immacolata, ricetta facile e sfiziosa: si prepara solo in questa festività

In Italia ogni regione ha le sue tradizioni culinarie e queste sono tassative durante le festività.Ecco una ricetta che in Salento si fa esclusivamente il giorno dell'Immacolata: le pittule.

In Italia c'è un affetto particolare per quelle che sono le tradizioni, in particolar modo quelle culinarie.Ogni regione, anzi ogni città ha la sua cucina tipica e ci sono alcuni piatti che secondo le amate tradizioni si cucinano solo ed esclusivamente in un determinato giorno. E ne abbiamo uno perfetto per la festa dell'Immacolata che è domani.

L' 8 dicembre di ogni anno nei Paesi di tradizione cattolica si onora la concezione della Vergine Maria.L'Immacolata come festività è stata ufficialmente definita solo nel 1854 da Papa Pio IX ed è celebrata in modi diversi in tutto il mondo.Gli unici elementi che sono comuni nei vari Paesi sono le processioni e messe locali.In alcuni luoghi si usa decorare case e strade con fiori bianchi, esempio di purezza e santità, in altri si inizia a decorare l'albero di natale.In Italia oltre alle varie tradizioni ce ne sono anche alcune culinarie. C'è chi fa la lasagna, chi la pasta al forno e chi si dedica a pranzi luculliani in stile festività.
In Salento secondo la tradizione, c'è un piatto che si prepara in questa ricorrenza: le pittule.

immacolata-piatto

La ricetta tipica dell'Immacolata: le pittule salentine

La tradizione culinaria salentina è ricca di piatti iconici come il pasticciotto, un dolce alla crema tipico.Nel giorno dell'Immacolata, a farla da padrone sulle tavole dei salentini sono le pittule.Un piatto diffuso, con nomi diversi, in molte regioni del sud. La pietanza consiste in piccole palline di pasta fritte in olio e nel Salento si preparano proprio il giorno dell'Immacolata.

Solitamente vanno consumate con salumi, formaggi, olive.Farle è davvero semplice ed è un successo assicurato. Vediamo insieme cosa serve per prepararle!Per circa 30-40 pezzi occorrono: 500 gr di farina, 400 gr di acqua, 10 gr di lievito di birra, 1 cucchiaio di olio, 1 cucchiaino di sale e 1 lt di olio di semi per friggere.

@ricetta.it_official Pittule salentine Ingredienti: 500 g di farina 00 7 g di lievito di birra secco 400 g di acqua 5 g sale Olio di semi di girasole q.b.Capperi q.b.
Alici q.b.3 pomodori maturi Olive nere q.b.1/2 cipolla Procedimento: Iniziamo preparando l’impasto, in una ciotola versiamo: farina, lievito, acqua a più riprese e sale.Mescoliamo tutto, fino ad ottenere un impasto omogeneo e abbastanza appiccicoso.Lasciamolo riposare per 8/9 ore.Una volta trascorso il tempo di riposo, possiamo friggere le pittule in olio di semi ben caldo.Aiutiamoci con un cucchiaio per dare una forma tondeggiante alle nostre pittule.Possiamo prepararle anche alla pizzaiola, versiamo metà del nostro impasto in un condimento formato da: pomodorini, capperi, olive, cipolla e alici.
Mescoliamo tutto per far amalgamare gli ingredienti e friggiamo anche queste come le prime.La cottura è molto veloce, bastano pochi minuti.È il momento di servirle, ancora ben calde!#pittule #pettole #salento #pittulesalentine ♬ suono originale - Ricetta.it


Prima di tutto preparate l’impasto! In una ciotola, mescolate la farina, il lievito sciogliendolo in 1 cucchiaio di acqua e il sale.Successivamente fate un buco al centro e aggiungete acqua e olio, poi mescolate con un cucchiaio o forchetta fino ad ottenere una pastella.

Adesso aggiungete le olive denocciolate e tagliate in pezzettini.Lasciata lievitare l'impasto per almeno 2 ore, più lievita meglio è.Poi dividetelo in palline e friggete fino a doratura. Un piatto semplice, che farà impazzire tutti e che si prepara in occasione dell'Immacolata!

LEGGI ANCHE >>>La Volta Buona, imprevisto in diretta per Caterina Balivo: a chi ha dato buca

Lascia un commento