Hunger Games 5 al cinema, ha superato la Cortellesi? Il risultato è incredibile

Hunger Games - La ballata dell'usignolo e del serpente è andato in onda ieri sui grandi schermi italiani.L'avvincente film tratto dalla trilogia di Suzanne Collins era attesissimo dal suo pubblico.Ma non scalza C'è ancora domani, il film da record di incassi di Paola Cortellesi, che ancora una volta è primo in classifica.Un incasso di 339.638 euro lo fa situare al secondo posto del box office, dietro il film della Cortellesi che con 678.104 euro di incassi rimane al primo posto.

Una campagna marketing quasi nulla a causa dello sciopero

Forse ci si aspettava di più dal nuovo film della saga.

Anche perché dall'ultimo uscito sono passati 7 anni.Nel 2015 Il canto della rivolta parte 2 aveva portato al Cinema milioni di italiani incassando 8.2 milioni al box office.Ma forse perché il film ha avuto una campagna marketing quasi nulla.Probabilmente a causa dello sciopero dei lavoratori dello spettacolo quest'estate negli Stati Uniti.Con ripercussioni anche in Italia, dove molti artisti hanno scioperato in solidarietà con i colleghi americani e non hanno pubblicizzato il film.Un vero peccato, perché La ballata dell'usignolo e del serpente promette bene.
Andiamo a vedere di cosa parla.

Hunger Games La ballata dell'usignolo e del serpente
Lucy Gray e Coriolanus Snow in Hunger Games - La ballata dell'usignolo e del serpente.

 

La ballata dell'usignolo e del serpente è il prequel di Hunger Games: la storia di un romantico Coriolanus Snow

Pronti a fare un tuffo nel passato appena si tocca la poltrona.La ballata dell'usignolo e del serpente è il prequel di Hunger Games, e ne racconta il motivo fondante attraverso la tragica evoluzione del Presidente Snow, cattivo del film, svelandone il lato romantico.

Alle origini dei giochi troviamo un giovane Coriolanus Snow, intento a portare a termine i suoi studi quando viene chiamato a fare da mentore ai tributi.Tra questi c'è Lucy Gray, di cui Snow si innamora.Tutto il film si cuce sui campi di forza di questi due personaggi che, proprio come in una ballata, si incontrano, si allontanano e si scontrano.

Scopriremo a cosa servono gli Hunger Games

Già sapevamo che gli Hunger Games nascono da una guerra.Quella scatenatasi quando i distretti decidono di ribellarsi all'assoggettamento di Capital City.

L'edizione dei giochi narrata dal prequel è la decima e probabilmente Lucy e Snow hanno vissuto la guerra da bambini.L'atmosfera che aleggia nell'aria è quella dell'incertezza e di dinamiche di dominio che si stanno ancora consolidando.Lo si può notare nell'indugiare di una guardia durante l'arresto di una donna, nel trailer.Così come si può intuire l'ondeggiare di Snow tra il bene il male, tra l'amore e il potere.Quasi una danza anch'essa, come si evince dalla scena in cui l'eccentrica cugina Tigris tenta di riportare Coriolanus alla realtà.

Ma a cosa servono gli Hunger Games?

Ce lo dice  sempre il trailer, che inizia con una domanda."Signor Snow, dopo tutto quello che ha visto là fuori e nel mondo, a cosa servono gli Hunger Games?" "A punire i tributi" risponde Coriolanus.E in seguito: "Il vostro ruolo è trasformare questo gioco di sopravvivenza, in uno spettacolo".Dunque non solo la storia della punizione, ma l'evoluzione nella sua spettacolarizzazione.Un tema ricorrente in molte opere distopiche contemporanee.Ad esempio, nella famosissima serie tv Black Mirror.Tutto ciò ci fa presagire una pellicola mozzafiato che non vediamo l'ora di guardare.
Fortunatamente, già al cinema!

Leggi anche: Netflix, arriva il reality show ispirato a Squid Game: tutti i giochi della serie

Lascia un commento