Un giorno in pretura, stanotte l'omicidio del barone Musco

Stasera torna 'Un giorno in Pretura' , il programma di Rai 3 condotto da Roberta Petrelluzzi, e ci porterà in tribunale per ascoltare la sentenza sull'omicidio Musco.

Un giorno in Pretura è un programma seguitissimo che va in onda di notte e fa luce sui casi italiani più discussi della storia. Stanotte andremo in Calabria a Palmi, nel cui tribunale la corte d'Assise si è riunita per l'omicidio del barone Musco. Secondo gli indizi e le autorità il colpevole dell'omicidio è il nipote della vittima il barone Berdj Domenico Musco. Il movente del terribile omicidio sarebbe da ricercarsi nell'eredità del barone che pare aver portato il nipote ad ucciderlo.

Il barone Livio Musco, la vittima, è stato ritrovato senza vita seduto su una poltrona del salone sito nella sua tenuta di Gioia Tauro. Il caso ha avuto una grande rilevanza mediatica anche per i protagonisti dell'omicidio.Ma vediamo nel dettaglio gli elementi a nostra disposizione per prepararci al meglio alla visione della puntata di stanotte di Un giorno in Pretura.

un-giorno-in-pretura-1-2

Un giorno in Pretura, stanotte l'omicidio del barone Musco

Un omicidio di eredità questo pare essere il caso di stasera.

Il barone Musco aveva un'eredità di cui il nipote voleva impadronirsi?Vediamo nel dettaglio gli elementi della vicenda! L'assassino è un giovane erede di una famiglia molto importante, lui stesso è discendente di Carlo e Gaetano Filangieri. La stessa vittima è Livio Musco, figlio del Generale di Corpo d’Armata Ettore Musco.Un famiglia con importanti antenati. Gli investigatori appena trovato il cadavere della vittima nel marzo del 2013.


Le strade da seguire per gli investigatori erano ben tre. La prima supponeva un delitto a sfondo passionale per l'omicidio del latifondista, ipotesi che fu subito scartata.La seconda ipotesi prevedeva come movente la rabbia e i forti contrasti interni alla famiglia Musco.La terza ipotesi, che risulta essere anche la più accreditata, vede come movente la mancata restituzione di un prestito chiesto da Livio Musco a Mazzaferro Teodoro. Gli imputati sono quindi tre! Non solo il nipote Berdj Musco, ma anche Mazzaferro Teodoro e Ruggiero Musco (fratello della vittima).

Mazzaferro però non è l'unico imputato perché ritenuto autore materiale dell'omicidio.Ma cosa c'entrano i due Musco? Cosa c'entra l'eredità di Livio?Vedremo analizzati questi e tutti gli altri dettagli nel processo di stanotte.L'appuntamento è quindi in Calabria, dove la corte d'Assise di Palmi si riunirà e noi, insieme a Roberta Bruzzone, seguiremo il caso in questa puntata di Un giorno in Pretura.

LEGGI ANCHE >>>Netflix, Alessandro Gassmann in un film imperdibile: perfetto se amate i Bastardi di Pizzofalcone

Lascia un commento