Cosenza, sequestrati 11 mila cosmetici ecco perché

Oggi a Cosenza la Cosenza la Guardia di Finanza ha sequestrato più di 11 mila prodotti cosmetici, il motivo?Una sostanza molto tossica per l'organismo.Ecco cos'è successo

Bisogna sempre fare attenzione a quello che si usa, anche e soprattutto, quando quel qualcosa si usa per o sul nostro corpo.Oggi la Guardia di Finanza del comando Provinciale di Cosenza ha concluso un'attività investigativa su cui lavorava da qualche tempo. L'attività che si è svolta a Cosenza era finalizzata al controllo di alcuni prodotti sul mercato che risultavano essere non conformi alla normativa UE. Tutelare il consumatore e il mercato è una cosa necessaria onde evitare di mettere in pericolo la salute degli individui.

Sono state denunciate alla Procura di Castrovillari otto persone e sequestrati più di 11 mila cosmetici, perché? Per la presenza, all'interno dei cosmetici, di una sostanza cancerogena molto pericolosa: il Lilial.La notizia è stata data pochissime ore fa e non si può escludere che potrebbe portare ad altri sequestri.Vediamo nel dettaglio cos'è successo e cos'è questa pericolosa sostanza.

Cosmetici sequestrati a causa del Lilial, cos'è e perchè fa male

Sono stati più di 11 mila i cosmetici sequestrati contenenti questa sostanza. Nel "bottino" c'era di tutto: trucchi, bagnoschiuma, shampoo e detergenti di ogni tipo. L'UE ha già segnalato tempo fa quali sostanze, usate per i cosmetici, risultano essere tossiche per l'organismo tra queste sostanze c'è il Lilial.

Questa molecola chimica viene usata nei cosmetici per conferirgli un gradevolissimo odore che somiglia al mughetto, tuttavia studi condotti hanno appurato che è molto dannosa per l'organismo. Il Lilial, infatti, è cancerogena e ha degli effetti dannosi anche sulla fertilità.La scoperta sulla molecola presente nei cosmetici è stata fatta nel 2011 e da allora sono stati ritirati tantissimi prodotti.

cosenza-cosmetici-lilial-1

La Guardia di Finanza stamattina a Cosenza ne ha ritirati altri e la cosa suona abbastanza assurda.Nonostante si sappia ormai da due anni che i cosmetici contenenti questa sostanza non sono più vendibili perché nocivi, sono ancora sul mercato.

Le persone accusate di aver venduto illecitamente i cosmetici a Cosenza sono ben otto e sono state tutte arrestate.Purtroppo è probabile che non siano gli unici cosmetici in commercio questi sequestrati.La probabilità che ci siano altre migliaia di cosmetici ancora disponibili all'acquisto che contengono Lilial sono alte.I danni che l'uso di questi cosmetici possono causare sono gravi e alcuni irreversibili.Non resta che attendere altre indagini, sperando che questi fosse gli ultimi, e leggere sempre l'etichetta dei nostri cosmetici. 

LEGGI ANCHE >>>Elisabetta Canalis, il look più richiesto dell'autunno: il segreto è nelle scarpe

Lascia un commento